Saturniax6

Il primo bagno alle Cascate di Saturnia

Saturniax6

Chi mi segue su Facebook, Twitter e Instagram ha già avuto modo di vedere, e forse anche un po’ invidiare, le foto del nostro primo bagno del 2014 alle Cascate del Mulino di Saturnia, la scorsa settimana.

Era il pomeriggio in cui di solito andiamo a nuotare in piscina, ma la giornata era talmente calda e splendida che abbiamo deciso di cambiare strada ed andare a tuffarci nell’acqua calda e sulfurea di Saturnia.

Saturniax1

Le acque termali di Saturnia sgorgano da 3000 anni da un cratere vulcanico spento, ed hanno una temperatura costante di 37°,5, la stessa temperatura del liquido amniotico. Quest’acqua, che scorre sotterranea, nel suo percorso s’arricchisce di un’alta concentrazione di gas e sali minerali del vulcano spento, il Monte Amiata, arrivando alla piscina sorgente con una portata di 500 litri al secondo.

Saturniax7

Dalla sorgente poi l’acqua si trasforma in un ruscello, chiamato “il Gorello”, che a un certo punto incontra un dislivello dando luogo alle Cascate del Mulino e a vasche naturali scavate nella roccia, ed è proprio qui che noi ci siamo immersi quel giorno.

Saturniax5

Alle Cascate del Mulino, grazie alla temperatura costante dell’acqua a 37,5°, si può fare il bagno in qualsiasi periodo dell’anno, del giorno e della notte. Le cascate sono libere al pubblico, completamente gratuite e facilmente accessibili. Nelle vicinanze vi è un ampio parcheggio dove si può lasciare la macchina e poi si scende a piedi lungo una comoda stradina.

E’ difficile esprimere il piacere che si prova nell’immergersi nelle acque calde, sistemarsi in una vasca naturale, che sembra scavata apposta per noi, e farsi massaggiare dai getti dell’acqua che cadono con forza dalle cascate. Se poi a tutto ciò si aggiunge il fatto che mentre si fa il bagno si è abbracciati da una natura selvaggia e incontaminata, da un pace totale e un verde intenso, è davvero difficile trovare la forza di uscirne.

Saturniax3

L’acqua sulfurea di Saturnia ha anche molte proprietà benefiche per la pelle e dopo essersi immersi qui la pelle è più bella e levigata, puzza un po’ di zolfo, ma basta fare una doccia e l’odore scompare.

Mentre ero distesa nell’acqua calda pensavo tra me e me che sono proprio fortunata a vivere in Maremma :-)

Ah dimenticavo, le Terme di Saturnia sono state recentemente inserite dalla famosa guida LonelyPlanet tra le venti migliori terme d’Europa.

4 pensieri su “Il primo bagno alle Cascate di Saturnia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...